Trois pour le prix d’un

Ricorda sempre:

1 – Non toccare le lancette
2 – Controlla la rabbia
3 – Non innamorarti (perché il tuo cuore non può sopportare le forti emozioni)

Maleleine

Avete presente quei momenti, in cui un singolo, anche piccolo avvenimento dà inizio ad una catena di eventi uno di fila all’altro, come una sorta di domino o le proverbiali due gocce che prevedono l’acquazzone?

Se tiriamo fuori dall’equazione sopra descritta fattori scatenanti come la neve (potenzialmente letale) o il guano (potenzialmente fastidioso), in linea di massima generale sono sempre bei momenti.

L’ultimo in ordine temporale lo devo 3597708ad un amico, Stefano, che ringrazio, per un suo post su Facebook stringatissimo, solo la copertina di un libro con due righe di commento. Sì lo so che a voi #fottesega, ma per un minimo di cavalleria i ringraziamenti si fanno ancora nel 2016.

O perlomeno da me si usa ancora.

Comunque, la copertina in questione:

Che però rende poco, in confronto all’illustrazione originale da cui è tratta, che scovo poco dopo

1082060478

Qualcosa non mi quadra, o ticchetta, comunque sento odore di Londra vittoriana, di steampunk, e le illustrazioni sono fottutamente belle.

Sono convinto quanto basta.
All men to the Shatterdome, it’s hunting time!

Un – Tre libri in cerca di lettore

 

Mathias Malzieu, dal suo sito http://www.mathias-malzieu.fr/lauteur/
Mathias Malzieu, dal suo sito http://www.mathias-malzieu.fr/lauteur/

Dopo alcune rapide spulciate, ho un nome e le idee molto più chiare: Mathias Malzieu, e il libro in questione è la Meccanica del Cuore. Ho ceffato su Londra, è Edimburgo. Beh beh, negoziabile. Lo steampunk c’è tutto. Ravano un paio di recensioni al volo giusto per capire cosa ho di fronte, stranamente schivando gli spoiler come un piccolo campione di limbo.

Alla fine i pezzi del puzzle si compongono di una fiaba, alcuni elementi steampunk, un po’ di noir qua e là, e una trama decisamente bizzarra. Aggiungo che la soffiata è arrivata da una persona di cui mi fido letterariamente e decido che è il caso di dargli una chance.

E la mini review ve la lascio pure spoiler-free. Manco fosse Natale.

Pros:

  • Le ambientazioni sono bellissime, sia Edimburgo che le altre locazioni, sono al tempo stesso molto reali e fuori dal tempo, con quel tocco un po’ noir che non guasta mai. Non la mena troppo con le descrizioni.
  • Personaggi buffi, bizzarri, ben caratterizzati, ognuno con qualcosa da insegnare
  • Ho trovato la scrittura di Malzieu molto bella, è creativo, sognatore, fanciullesco e spensierato in certi modi di descrivere, e riesce a creare delle immagini figurative molto raffinate e “romantiche”

    Se un giorno diventerò vecchio e avrò la fortuna di avere dei figli, o dei nipoti, credo che costruirò volentieri case piene di inseguimenti, risate e urla. Ma se non andrà così, di case piene di vuoto non ne vorrò sapere

Cons:

  • E’ francese, ma nessuno è perfetto ¹

¹ Visto il periodo storico, ricordo ai lettori poco provvisti di senso dell’humor che questo è un blog ironico. Al massimo siamo dei gran coglioni, ma non razzisti. E per eventuali improbabili lettori oltreconfine, sappiate che il menaggio tra italiani e francesi è prassi comune, da qui la voce scherzosa nei contro.

Personalmente dopo aver finito il libro, non ho resistito e mi sono fiondato immediatamente alla Feltrinelli tornando con gli altri suoi due lavori, e non dubito che mi piaceranno. Come compito a casa.

malzieu

Il bacio più breve della storia
L’uomo delle nuvole
L’uomo delle nuvole

Tutte le illustrazioni sono di Benjamin Lacombe, qui trovate il suo blog

Deux – E per chi proprio non se la sente di leggere…

Ovviamente non è finita qua. Nella notte più fredda del mondo, a un certo punto, Luc Besson si sveglia e decide di farne un film animato.
Si limita a produrlo, e ne affida la direzione a Malzieu stesso e a un altro tipo che conosceremo nell’ultimo capitolo di questo post. Malzieu e consorte sono anche le voci dei protagonisti, ma anche questo lo vedremo dopo.

Ne esce qualcosa che non ha nulla da invidiare a Burton. Punto.

arton6711

Pros:

  • Il finale è diverso dal libro. Spacca lo stesso.
  • Burton. Punto. Burton, che cazzo stai facendo tu nel frattempo? (With love)

Cons:

  • Vedi l’appunto di prima sul francese
  • E’ praticamente un musical. Io sopporto raramente i musical. Giusto Moulin Rouge, ma di solito mi trito i gioielli di famiglia. Eppure l’ho guardato in lingua originale (Vedi sopra: francese…) con i sottotitoli. E lo rifarei

Trois – Solo per i più temerari…

 

In tutto questo, Malzieu è diventato solo recentemente scrittore. In realtà è un musicista. E’ il frontman dei Dionysos

DIONYSOS_web

Tiriamo giù giusto due trivia, che divertono sia i grandi che i piccini, e chiudiamo così

  • Guarda un po’, molta ispirazione per i loro lavori viene da Tim Burton e Roald Dahl
  • Tutte le musiche del film sono fatte dai Dionysos, riunite poi in un album dallo stesso nome
  • L’altro regista del film, altri non è che il regista di tutti i loro video (Stéphane Berla)
  • La compagna di Malzieu, che da la voce a Miss Acacia, ha origini spagnole (va letto il libro per capirla…).
    Anche lei canta e ha il suo gruppo, e da quel che ho visto c’è lo zampino di Burton e Dahl anche lì…
  • Il genere è un rock poco definibile, il fatto che sia in francese sicuramente non lo rende per tutti i gusti, le liriche spesso sono senza senso e oniriche, insomma, sono strani, indovina un po’…
  • Hanno una canzone dal titolo Cunnilingus Mon Amour !
    Storia Vera! E stima!

VERDETTO FINALE: Applausi. E 100 punti per la sinergia.

Annunci

Un pensiero su “Trois pour le prix d’un

  1. Ciao Matteo,
    grazie alla tua recensione ho letto volentieri il libro in palestra .
    Il libro è veramente grazioso e scritto molto bene . Alla fine ti affezioni a little jack e , finito il libro , il finale ti lascia a bocca aperte ( e annesse bestemmie ) .
    Mi guarderò anche il film d’ animazione pensando che anche i musical , nel loro piccolo , NON sempre tritano i coglioni ( sicuramente è più accettabile un musical in francese che una gattara che ti racconta ogni giorno quanto è bello bellino il suo gatto).
    Con affetto
    Besos

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...